Zum Inhalt
Versione stampa

Curia Vista - Atti parlamentari

08.3597 – Mozione

Frigoriferi e congelatori presenti nei negozi

Depositato da
Data del deposito
02.10.2008
Depositato in
Consiglio nazionale
Stato delle deliberazioni
Liquidato
 

Testo depositato

Il Consiglio federale è incaricato di adottare tutte le misure del caso per far cessare il consumo eccessivo di energia nei supermercati e negozi di generi alimentari, imputabile alle perdite dei mobili refrigeranti, in particolare dei congelatori a baule e dei frigoriferi senza coperchio o ante.

Motivazione

Troppi supermercati e negozi di generi alimentari dispongono ancora di congelatori a baule sprovvisti di coperchio. Oltre a ciò, la maggior parte dei banchi frigoriferi, in particolare per la vendita di latticini, prodotti freschi, carni e salumi, non è dotata di ante che permettono di evitare un enorme dispendio di energia. Simili ante non sono d'altronde nemmeno previste per salvaguardare il freddo dei banchi frigo nelle ore di chiusura dei negozi. Stando ad alcune cifre, la metà del fabbisogno energetico del commercio al dettaglio sarebbe riconducibile al consumo di frigoriferi e congelatori. Certamente vi sono altre misure per ridurre il consumo di elettricità di questi apparecchi, ma il provvedimento in questione costituirebbe un primo passo nella giusta direzione.

Parere del Consiglio federale del 12.12.2008

Negli anni 2004-2006, i responsabili del programma di ricerca sulle tecnologie e le applicazioni nel settore elettrico, promosso dall'Ufficio federale dell'energia (UFE), e le maggiori imprese svizzere di vendita al dettaglio hanno realizzato degli studi sul consumo dei banchi frigoriferi e sui relativi potenziali di risparmio. I risultati emersi sono in linea con le affermazioni dell'autore della mozione. Ulteriori sforzi volti a rendere più efficienti i banchi frigoriferi, pure essendo ovviamente auspicabili, non hanno sinora potuto essere compiuti in mancanza di partner adeguati. Ciò è da ricondurre al fatto che tali apparecchiature non sono prodotte da imprese svizzere e che, in questo contesto, la collaborazione internazionale risulta piuttosto difficile.

Già oggi, allo scopo di ridurre il consumo di energia elettrica, alcuni supermercati e negozi di generi alimentari coprono i loro banchi frigoriferi durante le ore notturne. Si tratta di un provvedimento del resto consigliato dall'Ufficio federale dell'energia. L'uso di coperchi e ante per frigoriferi e congelatori è soltanto una delle misure atte ad aumentare l'efficienza energetica. Per emanare una prescrizione sulla copertura dei banchi frigoriferi non basterebbe modificare l'ordinanza sull'energia, ma sarebbe necessaria una modifica di legge. Inoltre, una simile prescrizione non sarebbe controllabile poiché gli organi preposti al controllo durante le ore notturne non avrebbero accesso, senza preavviso, ai negozi. Procedere a controlli con preavviso sarebbe peraltro ridicolo. Benché l'aumento dell'efficienza energetica costituisca una priorità per il Consiglio federale, esso non ritiene opportuno emanare una simile prescrizione. Inoltre, l'adozione di nuovi provvedimenti contrasterebbe con l'attuazione del piano d'azione relativo all'efficienza energetica deciso nel decreto federale del febbraio 2008, il quale fissa chiare priorità. Il piano d'azione, essendo rivolto in primo luogo a categorie caratterizzate da un numero molto più elevato di apparecchi (elettrodomestici, apparecchiature elettroniche, motori elettrici), influisce in misura più massiccia sul futuro consumo di energia elettrica. L'attuazione del piano d'azione è considerata prioritaria.

Anche senza che la mozione venga accolta, e senza che vengano emanate le relative prescrizioni, il tema rimane comunque d'attualità e viene seguito attentamente. Attualmente sono ad esempio in corso colloqui volti a far sì che le imprese del ramo vengano obbligate a stipulare un contratto di cooperazione affinché l'acquisto e l'esercizio di frigoriferi e congelatori nei negozi siano dettati da criteri di efficienza energetica. Il DATEC segue inoltre i programmi di efficienza promossi dall'UE. Qualora l'UE dovesse adottare provvedimenti per questa categoria di apparecchi, il DATEC valuterà se recepire le relative disposizioni nel diritto interno.

Proposta del Consiglio federale del 12.12.2008

Il Consiglio federale propone di respingere la mozione.

 
 

Cronologia / verbali

Data Consiglio  
22.09.2010CNReiezione.
 
 
Vi trovate qui: Il Parlamento svizzero > Ricerca > Geschaefte