Zum Inhalt
Versione stampa

Curia Vista - Atti parlamentari

08.3745 – Postulato

Risanamento della galleria del San Gottardo e realizzazione di un secondo tubo

Depositato da
Data del deposito
03.10.2008
Depositato in
Consiglio degli Stati
Stato delle deliberazioni
Liquidato
 

Testo depositato

Nell'ambito dell'elaborazione del piano di risanamento della galleria stradale del San Gottardo, il Consiglio federale è incaricato di presentare una proposta per la costruzione di un secondo tubo (galleria stradale) che funga da base decisionale e analizzi i seguenti aspetti: l'esigenza di sicurezza stradale e operativa, i necessari passaggi giuridici, le ripercussioni sulla circolazione lungo gli altri assi (San Bernardino e Sempione), la stima dei costi di pianificazione e costruzione, le scadenze e le possibili varianti di finanziamento che non penalizzino in alcun modo gli altri progetti stradali prioritari. Se si optasse per un secondo tubo, il risanamento della galleria del San Gottardo dovrebbe essere rinviato all'apertura della nuova galleria. Queste basi decisionali devono essere elaborate nel quadro del piano di risanamento, entro e non oltre la fine del 2009.

Motivazione

Nella sua risposta all'interpellanza Inderkum 07.3652, il Consiglio federale fissava il risanamento della galleria stradale del San Gottardo presumibilmente verso il 2020 dichiarandosi altresì disposto a verificare, nel quadro del piano di risanamento, la questione del trasporto degli autoveicoli. Nell'ambito di detto risanamento, si dovrebbe analizzare l'opportunità di costruire un secondo tubo stradale come soluzione di ricambio durante la fase dei lavori e di potenziamento della sicurezza stradale e operativa grazie alla separazione dei flussi del traffico. Il presente postulato sollecita la stesura, accanto alle basi decisionali relative al risanamento della galleria, anche di una proposta concreta per la costruzione del secondo tubo della galleria stradale del San Gottardo. In questo modo sarà possibile prendere la decisione giusta tenendo conto della soluzione migliore per la fase di risanamento (varianti decisionali). Inoltre la sicurezza stradale dovrà essere potenziata mediante misure operative quali ad esempio il divieto di sorpasso per gli autocarri. I costi di questa costruzione dovranno essere calcolati. Nel contempo il piano dovrà indicare nuove soluzioni di finanziamento che non compromettano in alcun modo (né per quanto riguarda l'entità degli interventi, né per quanto concerne la tempistica) i progetti stradali finanziati mediante il fondo infrastrutturale (completamento della rete delle strade nazionali, eliminazione dei problemi di capacità, progetti stradali negli agglomerati). Affinché il risanamento della galleria del San Gottardo non venga inutilmente rimandato, le basi decisionali concernenti il secondo tubo della galleria stradale dovranno essere pronte per la fine del 2009.

Parere del Consiglio federale del 05.12.2008

La realizzazione di una seconda canna di transito e il risanamento di quella esistente sono due interventi distinti, tanto più che il solo risanamento totale della prima canna non giustifica di per sé una nuova costruzione.

Secondo l'articolo 84 capoverso 3 della Costituzione federale (RS 101) la capacità delle strade di transito nella regione alpina non può essere aumentata. Questa disposizione mira a proteggere la regione alpina dalle ripercussioni negative del traffico di transito. Il popolo e i cantoni hanno ribadito chiaramente a più riprese questa volontà politica. L'8 febbraio 2004 la popolazione svizzera ha respinto il controprogetto all'iniziativa popolare "Avanti - per autostrade sicure ed efficienti", non da ultimo poiché prevedeva l'eliminazione dei problemi di capacità tra Erstfeld e Airolo e, conseguentemente, la necessità di realizzare una seconda canna. Oltre a pregiudicare l'efficienza economica della NFTA, potenziare la capacità della strada manderebbe un segnale sbagliato nei confronti della politica di trasferimento del traffico approvata a più riprese dalla popolazione. Il Consiglio federale intende rispettare il mandato del popolo, ragion per cui la realizzazione di una seconda canna nella galleria del San Gottardo non rientra nell'ordine del giorno della politica.

Il risanamento della canna esistente dovrà invece essere effettuato tra circa dieci a quindici anni. Rimane quindi tempo a sufficienza per adottare i provvedimenti del caso affinché durante il periodo dei lavori le ripercussioni sul traffico lungo l'asse nord-sud siano il meno gravose possibile. Inoltre, la galleria di base del Gottardo, che a quel punto sarà in funzione, contribuirà a sgravare ulteriormente la strada.

Proposta del Consiglio federale del 05.12.2008

Il Consiglio federale propone di respingere il postulato.

 
 

Cronologia / verbali

Data Consiglio  
08.12.2008CSSottoporre il postulato per esame preliminare alla CTT-Consiglio degli Stati.
22.01.2009Ritiro.
 
 
 
Vi trovate qui: Il Parlamento svizzero > Ricerca > Geschaefte