Zum Inhalt
Versione stampa

Curia Vista - Atti parlamentari

09.3365 – Mozione

Attuazione della punibilità delle imprese

Depositato da
Data del deposito
27.04.2009
Depositato in
Consiglio nazionale
Stato attuale
Liquidato
 

Testo depositato

Il Consiglio federale è incaricato di elaborare un disegno che adegui l'articolo 102 del Codice penale, introducendo una responsabilità penale primaria delle imprese per tutti i reati.

Motivazione

L'articolo 102 del Codice penale (CP) ha introdotto la punibilità delle imprese nel diritto penale svizzero. Si distingue tra responsabilità primaria e sussidiaria delle imprese. Nel primo caso, le imprese sono chiamate a rispondere penalmente se può essere imputata loro una lacuna organizzativa che ha permesso di commettere il reato. Oltre alla persona fisica responsabile è dunque punibile anche l'impresa. La responsabilità primaria dell'impresa è tuttavia applicabile soltanto per pochi reati (corruzione, riciclaggio di denaro, finanziamento del terrorismo, organizzazione criminale). Per quanto concerne tutti gli altri reati, le imprese possono essere chiamate a rispondere penalmente, solo se una lacuna organizzativa non permette di individuare la persona fisica responsabile. Questa responsabilità sussidiaria, che, nota bene, rappresenta la regola prevista dal legislatore, è pertanto applicabile soltanto se nessuna persona fisica è penalmente responsabile. Tale distinzione non è giustificata e rende spesso inapplicabile la responsabilità penale delle imprese. Tale situazione va modificata prevedendo all'articolo 102 CP una responsabilità penale primaria per tutti i reati.

Parere del Consiglio federale del 20.05.2009

La responsabilità penale delle imprese è stata introdotta nel Codice penale (CP) il 1° ottobre 2003. Nel suo messaggio relativo alla revisione della parte generale del CP, il Consiglio federale aveva proposto al Parlamento di prevedere una responsabilità delle imprese esclusivamente di tipo sussidiario. Durante le delibere parlamentari, le Camere federali sono andate oltre tale proposta, stabilendo una responsabilità primaria per alcuni reati specifici in materia di riciclaggio di denaro, di corruzione e di criminalità organizzata, per permettere alla Svizzera di soddisfare i requisiti delle pertinenti convenzioni internazionali.

La responsabilità primaria delle imprese rimane tuttavia un'eccezione al principio secondo cui solo le persone fisiche possono essere ritenute penalmente responsabili; tale eccezione è ancora più significativa quando si tratta di responsabilità primaria. Questa deve quindi limitarsi a un numero ristretto di reati, in cui la responsabilità dell'impresa si rivela particolarmente necessaria (lo stesso dicasi per gli standard internazionali).

L'applicazione generalizzata della responsabilità primaria delle imprese a tutti i reati, come richiesto dall'autore della mozione, sarebbe non solo sproporzionata, ma anche inutile, poiché tale responsabilità è irrilevante per molti reati.

Inoltre, se necessario, l'elenco di reati può essere integrato, come il legislatore ha già fatto nel 2003 per il finanziamento del terrorismo e nel 2006 per la corruzione attiva nel settore privato.

Proposta del Consiglio federale del 20.05.2009

Il Consiglio federale propone di respingere la mozione.

 
 

Cronologia / verbali

DataConsiglio 
03.06.2009 CN Reiezione.
 
 

Soggetti (in tedesco):

Aiuto

Ergänzende Erschliessung:

12

Vi trovate qui: Il Parlamento svizzero > Ricerca > Geschaefte