Zum Inhalt
Versione stampa

Curia Vista - Atti parlamentari

10.4148 – Mozione

Risoluzione dell'ONU tesa a combattere l'abuso dei minori su Internet

Depositato da
Data del deposito
17.12.2010
Depositato in
Consiglio nazionale
Stato delle deliberazioni
Accolto
 

Testo depositato

Il Consiglio federale è incaricato di:

- affrontare la questione della lotta all'abuso in rete di minori nella sessione di gennaio del gruppo peritale intergovernativo dell'ONU sulla cibercriminalità; e

- vagliare la presentazione presso le Nazioni Unite di una risoluzione tesa a combattere l'abuso dei minori su Internet.

Tale iniziativa si propone in particolare di:

- indurre gli Stati ad impegnarsi a sviluppare misure efficaci contro la pedopornografia su Internet, l'allacciamento di contatti a sfondo sessuale tramite chatroom, social network, ecc.;

- indurre gli Stati a cooperare in questo ambito;

- permettere di sanzionare gli Stati che non partecipano alla lotta contro questi abusi (base legale).

Motivazione

Va da sé che la lotta contro le derive di Internet può essere efficace a lungo termine soltanto tramite una stretta cooperazione internazionale. La Svizzera è molto attiva in seno all'ONU e attualmente un nostro compatriota ha la presidenza dell'Assemblea generale. Quale Paese ad alta tecnologia e con una fitta rete di telecomunicazioni essa è particolarmente colpita dalla criminalità in rete, mentre dispone di possibilità di lotta fortemente limitate a causa delle sue piccole dimensioni. È pertanto nel suo interesse - e nella tradizione del suo impegno per un mondo pacifico - assumere un ruolo di precursore.

Parere del Consiglio federale del 23.02.2011

Il Consiglio federale condivide la preoccupazione dell'autrice della mozione. Negli scorsi anni le notizie sugli abusi di minori compiuti tramite Internet sono aumentate in modo significativo. E difficile risalire agli autori di tali abusi, poiché nel mondo virtuale le frontiere degli Stati sono d'importanza marginale.

Le richieste dell'autrice della mozione coincidono con l'orientamento generale del Consiglio federale e del Parlamento. Pertanto il Consiglio federale ritiene che si possa prendere in considerazione la richiesta dell'autrice della mozione e il pertinente mandato d'esame.

Proposta del Consiglio federale del 23.02.2011

Il Consiglio federale propone di accogliere la mozione.

 
 

Cronologia / verbali

Data Consiglio  
18.03.2011CNAdozione.
20.09.2011CSAdozione.
02.06.2014CNStralcio dal ruolo.
Nel contesto della trattazione dell'affare 14.006
10.06.2014CSStralcio dal ruolo.
Nel contesto della trattazione dell'affare 14.006
 
 
 
Vi trovate qui: Il Parlamento svizzero > Ricerca > Geschaefte