Zum Inhalt
Versione stampa

Curia Vista - Atti parlamentari

11.407 – Iniziativa parlamentare

Istituzione di un franco d'oro

Depositato da
Ripreso da
Reimann Lukas
Data del deposito
09.03.2011
Depositato in
Consiglio nazionale
Stato attuale
Liquidato
 

Testo depositato

Fondandomi sull'articolo 160 capoverso 1 della Costituzione federale e sull'articolo 107 della legge sul Parlamento presento la seguente iniziativa:

La Costituzione federale va modificata come segue:

Art. 99 cpv. 2 (nuovo) (gli attuali cpv. 2 a 4 divengono i cpv. 3 a 5)

La Confederazione istituisce un franco svizzero d'oro ufficiale emettendo una serie di monete, ciascuna delle quali con un determinato tenore d'oro. Disciplina il rilascio di concessioni agli istituti autorizzati a coniare tali monete; il conio è esente da imposta.

Motivazione

1. A causa dell'attuale prezzo dell'oro, pari a circa 45 000 franchi al chilo, per i piccoli risparmiatori risulta oltremodo difficile investire gradualmente parte del patrimonio in oro e tutelarsi così da un'eventuale svalutazione. Per porre rimedio a questa situazione, assimilabile a una discriminazione, occorre istituire un franco svizzero d'oro ufficiale emettendo una serie di monete il cui prezzo sia accessibile a tutti. Una moneta con un tenore aureo di 0,1 grammi costerebbe oggi circa 4 franchi e 50, quella con un tenore aureo di 1 grammo circa 45 franchi.

2. Nei periodi di instabilità delle valute sul piano internazionale, il franco funge spesso da moneta rifugio, il che comporta non di rado un suo notevole apprezzamento, con i noti svantaggi concorrenziali che ne derivano in particolare per le esportazioni e il turismo. Non appena sarà stato istituito, il franco d'oro ufficiale diverrà una moneta rifugio attrattiva - il che permetterà di contenere l'apprezzamento del franco svizzero, sempre difficile da tenere sotto controllo.

3. Se la Confederazione rilascerà concessioni per il conio del franco d'oro unicamente a banche svizzere, l'attrattiva della piazza finanziaria svizzera ne uscirà notevolmente rafforzata. Il franco d'oro non ha nulla a che vedere con le riserve monetarie in oro della Banca nazionale. Le banche concessionarie, abilitate a coniare il franco d'oro, si procureranno infatti sul mercato l'oro di cui abbisognano per produrre le monete - nella quantità necessaria a soddisfare la domanda.

4. La Confederazione deve vigilare sulle banche concessionarie affinché il tenore d'oro delle monete sia rigorosamente rispettato, così da poterne garantire la conformità alle norme.

 
 

Cronologia / verbali

DataConsiglio 
14.12.2011 CN L'iniziativa parlamentare viene ripresa dal Signor Reimann Lukas.
18.09.2012 CN All'iniziativa non è dato seguito.
 
 

Tipo di trattazione CN

IV

 

Camera prioritaria

Consiglio nazionale

Cofirmatari (2)

 

Soggetti (in tedesco):

Aiuto

Ergänzende Erschliessung:

24

Vi trovate qui: Il Parlamento svizzero > Ricerca > Geschaefte