Zum Inhalt
Versione stampa

Curia Vista - Atti parlamentari

11.3201 – Interpellanza

Punire il consumo di canapa con multe disciplinari

Depositato da
Data del deposito
17.03.2011
Depositato in
Consiglio nazionale
Stato delle deliberazioni
Liquidato
 

Testo depositato

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale ha approvato un progetto volto a istituire un sistema di multe disciplinari applicabile al consumo di canapa. Il progetto, che sarà posto in consultazione, propone in particolare che la polizia possa comminare sul posto una multa di 100 franchi dopo aver accertato il consumo di canapa.

Questa proposta stupisce poiché banalizza il consumo di stupefacenti. Non si può che constatare una chiara volontà di muoversi a piccoli passi verso la depenalizzazione, contro cui il popolo si era fermamente opposto nel novembre 2008.

- Il progetto non è in contraddizione con la legge sugli stupefacenti, il cui campo d'applicazione comprende la canapa?

- Se fosse introdotta una multa disciplinare, quale dovrebbe esserne l'importo necessario per mantenere il quadro penale?

Risposta del Consiglio federale del 11.05.2011

La punibilità del consumo di sostanze stupefacenti sancita nel diritto vigente è stata confermata dalla modifica della legge sugli stupefacenti (LStup; RS 812.121) approvata dal popolo nella votazione del 30 novembre 2008. Il 25 marzo 2009, la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N) ha affrontato la questione della semplificazione della procedura sanzionatoria relativa al consumo di canapa, decidendo di approvare l'iniziativa parlamentare (04.439) proposta dal gruppo PPD che prevede di punire tale consumo secondo la procedura della multa disciplinare. La CSSS-N ha incaricato la propria sottocommissione "Politica in materia di droga" di elaborare un avamprogetto e il relativo rapporto esplicativo, in seguito approvati dalla medesima commissione il 21 gennaio 2011.

Successivamente l'Ufficio federale della sanità pubblica è stato incaricato dalla CSSS-N ai sensi dell'articolo 112 capoverso 2 della legge federale del 13 dicembre 2001 sull'Assemblea federale (LParl; RS 171.10), di avviare una procedura di consultazione presso i cantoni, i partiti politici, le organizzazioni mantello economiche di tutta la Svizzera e le cerchie interessate.

La consultazione si concluderà il 31 maggio 2011, dopodiché verranno analizzati i risultati. Conformemente all'articolo 112 capoverso 3 LParl, non appena la CSSS-N avrà sottoposto la proposta al Consiglio nazionale per il voto, il Consiglio federale presenterà simultaneamente un rapporto con il suo parere ufficiale sul progetto di atto legislativo. Pertanto, il Consiglio federale rinuncia per il momento a esprimersi sull'avamprogetto e sul rapporto.

 
 

Cronologia / verbali

Data Consiglio  
17.06.2011CNLiquidato.
 
 
Vi trovate qui: Il Parlamento svizzero > Ricerca > Geschaefte