Zum Inhalt
Versione stampa

Curia Vista - Atti parlamentari

12.1056 – Interrogazione

Infrastruttura ferroviaria. Elenco delle opere

Depositato da
Data del deposito
12.06.2012
Depositato in
Consiglio nazionale
Stato attuale
Liquidato
 

Testo depositato

Il disegno di decreto federale concernente la fase di ampliamento 2025 dell'infrastruttura ferroviaria contempla, all'articolo 1 capoverso 2 lettera i, la voce "diversi investimenti singoli" per la quale sono previsti 400 milioni di franchi. Il messaggio non riporta un elenco delle opere finanziate, un'informazione che riveste però molta importanza per le regioni. Nella sua risposta chiedo pertanto al Consiglio federale di pubblicare la lista integrale delle opere specificando quanto segue:

1. Quali opere sono contemplate nell'elenco e quali sono gli importi attribuiti?

2. Che possibilità ha il Parlamento di modificare l'elenco?

3. Quali progetti sono stati stralciati prima dell'adozione dell'elenco?

Risposta del Consiglio federale del 15.08.2012

Secondo l'attuale sistema di finanziamento dell'infrastruttura ferroviaria, gli ampliamenti di minore entità che non rientrano chiaramente in uno dei grandi progetti sono finanziati tramite il preventivo ordinario sulla base di convenzioni sulle prestazioni stipulate tra la Confederazione e le imprese ferroviarie. La convenzione sulle prestazioni 2011/12 conclusa con le FFS prevede circa 100 milioni di franchi per investimenti di questo tipo, volti ad adeguare i piani di esercizio alle nuove esigenze.

Il fondo per l'infrastruttura ferroviaria (FInFer) proposto nel messaggio sul finanziamento e l'ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria (FAIF) prevede una modifica del meccanismo di finanziamento di questi investimenti minori. Invece che sulla base di convenzioni sulle prestazioni, limitate in futuro all'esercizio e al mantenimento della qualità dell'infrastruttura, i relativi fondi saranno assicurati mediante i crediti d'impegno stanziati per le singole fasi di ampliamento e disciplinati in convenzioni di attuazione tra la Confederazione e le imprese ferroviarie. Grazie a questi fondi si potranno realizzare, durante l'attuazione delle fasi di ampliamento, i progetti che oggi non è ancora possibile prevedere.

1. Nell'ambito della fase di ampliamento 2025 il Consiglio federale ha proposto di stanziare, alla voce "Diversi investimenti singoli", 400 milioni di franchi per gli ampliamenti minori summenzionati, da realizzare sulla rete delle FFS e delle ferrovie private. Le misure da finanziare con questi fondi, oggi non ancora note, saranno definite durante i lavori di pianificazione per l'attuazione della fase di ampliamento 2025 e stabilite in convenzioni di attuazione con le singole imprese ferroviarie. In base ai dati oggi disponibili, questi fondi serviranno in particolare a finanziare le misure di sgravio sulla linea Aarau-Zurigo, rese necessarie dal rinvio dei lavori di potenziamento previsti (galleria del Chestenberg).

2. Il Parlamento avrebbe la possibilità di riservare sin d'ora questi fondi per progetti concreti, ma ciò contraddirebbe l'impostazione del Consiglio federale. Qualora il Parlamento decidesse di impegnare ugualmente i fondi in questione, ciò impedirebbe di realizzare interventi supplementari di minore entità non compresi nella fase di ampliamento 2025 e implicherebbe una perdita di flessibilità in caso di imprevisti nel corso dei lavori di ampliamento dell'infrastruttura.

 

Camera prioritaria

Consiglio nazionale

 
Vi trovate qui: Il Parlamento svizzero > Ricerca > Geschaefte