​Le valutazioni sono indagini scientifiche molto impegnative dal punto di vista metodologico.

Il CPA esegue le valutazioni per le CdG secondo le seguenti fasi (nero: competenza CPA; bianco: competenza CdG): 

Processo delle valutazioni del CPA 

​Fase​Dettagli
Mandato delle CdGLe CdG delle due Camere incaricano congiuntamente il CPA di eseguire le singole valutazioni, comunicano al Consiglio federale l’oggetto della valutazione e designano la sottocommissione competente in materia.
Bozza di progettoIl CPA si familiarizza con la tematica e contatta gli uffici federali interessati. Redige una bozza di progetto che in genere consta di diverse proposte di indagine. La sottocommissione delle CdG competente decide quali proposte attuare. Da questo momento sino alla consegna del rapporto di valutazione alla sottocommissione, il CPA lavora in modo indipendente.
Progetto di indagineIl CPA elabora un progetto di indagine che precisa le questioni da trattare, i criteri di valutazione, il metodo scientifico adottato e la pianificazione di dettaglio delle risorse e del tempo necessario per l’indagine.
EsecuzionePer quanto riguarda la rilevazione dei dati (informazioni, documentazione, ecc.) il CPA ha contatti diretti con gli uffici federali interessati. In questo contesto il CPA dispone di ampi diritti di informazione che può trasmettere anche agli esperti da essa incaricati.
Redazione del rapportoPer quanto riguarda la rilevazione dei dati (informazioni, documentazione, ecc.) il CPA ha contatti diretti con gli uffici federali interessati. In questo contesto il CPA dispone di ampi diritti di informazione che può trasmettere anche agli esperti da essa incaricati.
Pubblicazione da parte della CdG La competente sottocommissione delle CdG elabora un proprio rapporto nel quale formula un apprezzamento politico dei risultati della valutazione del CPA ed eventuali raccomandazioni all’indirizzo del Consiglio federale. Le CdG pubblicano quindi il rapporto del CPA corredato delle loro conclusioni e raccomandazioni, per quanto non vi si oppongano interessi degni di protezione.

 

Utilizzazione delle valutazioni del CPA

  •  Le valutazioni del CPA non sono utilizzate solo quando sono concluse: già la realizzazione di una valutazione (p. es. i colloqui con l’Amministrazione) e la consultazione dei progetti di rapporto possono dare luogo a processi di apprendimento e modifica negli uffici interessati.
  • Le CdG analizzano i risultati delle valutazioni del CPA traendone conclusioni che in genere espongono in seguito in un proprio rapporto, e formulando raccomandazioni operative. Successivamente il Consiglio federale formula un parere in merito a tali raccomandazioni. Le CdG esaminano il parere del Consiglio federale e se necessario chiedono ulteriori informazioni. Le valutazioni del CPA costituiscono dunque un’importante base per il dialogo tra Consiglio federale e Parlamento.
  • Talvolta, sulla base delle valutazioni del CPA le CdG presentano interventi parlamentari (mozioni, postulati) per dare rilievo alle proposte di modifica all’attenzione del Consiglio federale.
  • Circa due anni dopo una valutazione le CdG realizzano di norma un controllo a posteriori e il Consiglio federale comunica loro in che misura le loro raccomandazioni sono state attuate. In questo contesto il CPA può assistere le CdG fornendo chiarimenti.
  • In alcuni casi, le valutazioni del CPA evidenziano l’opportunità di modificare le basi legali. Tramite l’Amministrazione federale o le commissioni competenti oppure per mezzo di iniziative parlamentari delle CdG, i risultati delle valutazioni possono avere un influsso sulla revisione di leggi e ordinanze.