Nella Sala dei passi perduti, durante le sessioni, i parlamentari s’incontrano e discutono, rilasciano interviste e ricevono i lobbisti. Questa Sala serve anche a scopi di rappresentanza: vi si svolgono infatti i ricevimenti di Stato del Consiglio federale o il ricevimento di Capodanno del presidente della Confederazione. I Servizi del Parlamento inviteranno regolarmente la popolazione a partecipare ad eventi pubblici che si terranno proprio nella Sala dei passi perduti e durante i quali verranno affrontate e approfondite questioni relative al Parlamento e alla politica. 
 

Avviso
durante i colloqui che si terranno nella sala dei passi perduti saranno scattate foto e effettuate riprese video che saranno poi pubblicate sul sito Internet e sui social media dei Servizi del Parlamento. Partiamo dal presupposto che i presenti siano d’accordo.

Martedì 14 maggio 2019, ore 19.00 – 20.30

Gioventù impegnata: tranne che in Parlamento?

I giovani fanno politica nelle strade, da dove incalzano a gran voce Governo e Parlamento. Con lo sciopero per il clima i giovani di tutto il mondo dimostrano che sanno organizzarsi in modo semplice e che sono in grado di esercitare pressione. Ma lo fanno volutamente al di fuori delle istituzioni politiche. Da cosa sono animati i movimenti giovanili? Che cosa deve cambiare affinché la politica tradizionale diventi più attrattiva per i giovani? E poi necessario che sia più attrattiva? Queste e altre domande saranno al centro del quarto colloquio nella Sala dei passi perduti organizzato dai Servizi del Parlamento.

Saluto da parte dei Servizi del Parlamento

Tavola rotonda con domande del pubblico. Interverranno:

  • Cloé Jans, politologa gfs.Bern, ricerca su giovani e società
  • Franziska Meinherz e Gary Domeniconi, scioperanti per il clima
  • Stefan Müller-Altermatt, consigliere nazionale PPD, membro della Commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia (CAPTE)

Conduzione: Jonathan Fisch, produttore SRF4 News

Il colloquio in lingua tedesca è pubblico e l’ingresso è gratuito. Poiché i posti sono limitati vi preghiamo di riservare per tempo via e-mail pr@parl.admin.ch oppure telefonicamente allo 058 322 99 00.