Nella Sala dei passi perduti, durante le sessioni, i parlamentari s’incontrano e discutono, rilasciano interviste e ricevono i lobbisti. Questa Sala serve anche a scopi di rappresentanza: vi si svolgono infatti i ricevimenti di Stato del Consiglio federale o il ricevimento di Capodanno del presidente della Confederazione. I Servizi del Parlamento inviteranno regolarmente la popolazione a partecipare ad eventi pubblici che si terranno proprio nella Sala dei passi perduti e durante i quali verranno affrontate e approfondite questioni relative al Parlamento e alla politica. 
 

Avviso
durante i colloqui che si terranno nella sala dei passi perduti saranno scattate foto e effettuate riprese video che saranno poi pubblicate sul sito Internet e sui social media dei Servizi del Parlamento. Partiamo dal presupposto che i presenti siano d’accordo. 

Palazzo federale senza barriere: quanto sono accessibili per le persone disabili le attività e gli edifici del Parlamento?

In Svizzera non tutte le persone disabili possono partecipare a tutti gli effetti e in modo autonomo alla vita sociale. Questa situazione deve cambiare. Nel suo rapporto del maggio 2018 concernente la politica in favore delle persone disabili, il Consiglio federale afferma che le persone con disabilità devono poter sempre partecipare alla vita della società. Per esempio a scuola, nel tempo libero o in politica. Ma quanto è accessibile Palazzo federale, centro stesso della politica nazionale? Quali barriere vi sono? Che cosa bisogna ancora fare in tal senso?

Saluto della Presidente del Consiglio nazionale Marina Carobbio

Tavola rotonda con domande del pubblico. Interverranno:

  • Giulia Brogini, responsabile della segreteria Politica di Confederazione e Cantoni in favore delle persone disabili, Ufficio federale per le pari opportunità delle persone con disabilità (UFPD)
  • Beat Flach, consigliere nazionale PVL, presidente di machTheater, spazio in cui i giovani con disabilità possono formarsi nel teatro, nella comunicazione ed espressioni affini
  • Judith Hanhart, responsabile della politica sociale e della difesa degli interessi presso AGILE.CH, associazione mantello delle organizzazioni che si occupano delle persone con disabilità
  • Stéphane Kessler, collaboratore scientifico dei Servizi del Parlamento e diretto interessato
  • Michael Küng, moderatore radiofonico di Kanal K e diretto interessato

Moderatore: Daniel Lüthi, DL Kommunikation
Esibizione della compagnia di danza MOPS_DanceSyndrome nel ristorante Galerie des Alpes; farà seguito un aperitivo.

I colloqui saranno tradotti in lingua dei segni svizzero-tedesca.

Il colloquio, in lingua tedesca, è aperto al pubblico. L’ingresso è gratuito. In ragione dei posti limitati, si invita a effettuare per tempo la riservazione sul nostro sito di riservazione