L’Assemblea federale plenaria è competente per l’elezione dei giudici dei tribunali della Confederazione (Tribunale federale, Tribunale penale federale, Tribunale amministrativo federale, Tribunale federale dei brevetti, Tribunale militare di cassazione), del procuratore generale della Confederazione e dei suoi sostituti così come dell’Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione.

La Commissione giudiziaria è stata designata per la preparazione dei tali elezioni.

Informazioni importanti per i potenziali candidati

Per l'elezione alla carica di giudice di un tribunale della Confederazione e per l'elezione a procuratore generale della Confederazione o a sostituto procuratore generale della Confederazione è necessaria la cittadinanza svizzera (cfr. art. 143 Cost.; art. 5 cpv. 2 LTF; art. 20 cpv. 1bis e art. 42 cpv. 2 LOAP; art. 5 cpv. 2 LTAF; art. 9 cpv. 2 LTFB).

La Commissione giudiziaria, oltre a valutare l'idoneità professionale e personale dei candidati, bada anche a garantire che le varie forze politiche siano equamente rappresentate in seno ai tribunali della Confederazione (l'appartenenza partitica è nondimeno irrilevante nel caso del Ministero pubblico della Confederazione, dell'Autorità di vigilanza e del Tribunale dei brevetti).

La Commissione giudiziaria mira inoltre ad assicurare un'equa rappresentanza dei sessi nei tribunali della Confederazione.

Un/a giudice non di carriera di lingua principale tedesca e
un/a giudice non di carriera di lingua principale italiana
presso il Tribunale penale federale

La Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale (plenaria) mette a pubblico concorso due posti di giudice non di carriera presso la Corte penale e la Corte dei reclami penali del Tribunale penale federale (TPF). I giudici non di carriera, come i giudici ordinari, possono essere chiamati a esercitare la loro attività in veste di giudice ordinario, relatore e/o presidente del collegio giudicante. Elaborano i rapporti e i progetti di sentenza o di decisione, partecipano alle sedute preparatorie ai dibattiti, ai dibattiti stessi e alle deliberazioni. Redigono i considerandi delle sentenze o delle decisioni.

I giudici non di carriera sono sollecitati puntualmente in base alle necessità delle corti del TPF. La funzione esige una grande disponibilità e un’altrettanto grande flessibilità. Dai giudici non di carriera ci si aspetta in particolare che siano presenti a Bellinzona non soltanto durante i dibattiti, ma anche in occasione delle sedute preparatorie e delle deliberazioni e che, fatte salve le eccezioni motivate, accettino gli affari che il presidente della corte attribuisce loro.

Requisiti: titolare di licenza in legge e preferibilmente anche del brevetto di avvocato; esperienza pluriennale, se possibile nel settore della giustizia penale; conoscenze approfondite ed esperienza in diritto penale, segnatamente negli ambiti di competenza del TPF e nel diritto processuale penale. Metodo di lavoro efficace, buone competenze sociali e attitudine al lavoro di gruppo. Lingua principale tedesco o italiano; buone conoscenze di una seconda lingua ufficiale indispensabili; costituisce titolo preferenziale la conoscenza passiva di una terza lingua ufficiale.

L’elezione da parte dell’Assemblea federale (plenaria) si svolgerà durante la sessione invernale 2018.
La Commissione giudiziaria provvede a garantire che le varie forze politiche siano equamente rappresentate in seno ai tribunali federali. Tra i giudici non di carriera del TPF sono attualmente sottorappresentati soprattutto l’UDC, il PS e il PPD.

Tasso di occupazione: 15–20%
Luogo di servizio: Bellinzona
Entrata in servizio: il più presto possibile a partire dal 1° gennaio 2019
Retribuzione: indennità secondo l’ordinanza (RS 173.713.152)

Ulteriori informazioni sul Tribunale penale federale sono disponibili sul sito: https://www.bstger.ch/it/index.html

Vogliate inviare la vostra candidatura corredata di curriculum vitae, copie dei diplomi e degli attestati di lavoro, numeri di telefono delle persone di referenza (di cui almeno due professionali), elenco delle pubblicazioni, estratti dell’ufficio esecuzione e del casellario giudiziale, nonché una fototessera entro il 24 settembre 2018 alla Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale.

Indirizzo:
Segreteria della Commissione giudiziaria
Servizi del Parlamento
Palazzo del Parlamento
3003 Berna

Informazioni:
Jean-Paul Gschwind, consigliere nazionale, presidente della Commissione giudiziaria,
tel. 079 667 77 31
Anne Dieu, segretaria della Commissione giudiziaria, tel. 058 322 94 26.

Un giudice di lingua principale tedesca presso il Tribunale amministrativo federale

La Commissione giudiziaria mette a pubblico concorso un posto di giudice presso il Tribunale amministrativo federale (TAF). Il nuovo giudice, di lingua principale tedesca, lavorerà nella Corte VI del TAF, competente in materia di stranieri e di cittadinanza.

Requisiti: licenza in diritto, preferibilmente con patente di avvocato; esperienza pluriennale, di preferenza presso un tribunale cantonale, in uno studio legale o nell’amministrazione pubblica; conoscenze approfondite ed esperienza nel diritto amministrativo, in particolare nei settori di competenza della Corte VI; capacità di lavorare in gruppo ed elevate competenze sociali, metodo di lavoro efficiente, capacità di prendere decisioni rapidamente.

L’esercizio della funzione esige una perfetta padronanza scritta e orale della lingua tedesca nonché ottime conoscenze di una seconda lingua ufficiale. La conoscenza della terza lingua ufficiale costituisce titolo preferenziale.

La Commissione giudiziaria attribuisce importanza a un’equa rappresentanza delle varie forze politiche in seno ai tribunali della Confederazione: attualmente (e considerato il posto vacante) l’UDC e il PS sono sottorappresentati tra i giudici del Tribunale amministrativo federale.
L’Assemblea federale plenaria procederà all’elezione nel corso della sessione invernale 2018.

Tasso di occupazione: 80-100%
Luogo di servizio: San Gallo
Entrata in servizio: appena possibile dopo la nomina
Retribuzione: classe di stipendio 33 (secondo l'età e l’esperienza; dettagli su richiesta)

Per ulteriori informazioni sul Tribunale amministrativo federale consultare il sito www.bvger.ch/index.html?lang=it.

La candidatura – corredata dei documenti seguenti: curriculum vitae, copie dei diplomi e degli attestati di lavoro, indicazione delle referenze (di cui almeno due professionali) con numero di telefono, elenco delle pubblicazioni, estratti dell’ufficio esecuzioni e del casellario giudiziale, fototessera – deve essere inviata entro il 5 ottobre 2018 all’indirizzo seguente:

Segreteria della Commissione giudiziaria, Servizi del Parlamento, Palazzo federale, 3003 Berna

Informazioni:

Jean-Paul Gschwind, consigliere nazionale, presidente della Commissione giudiziaria,
tel. 079 667 77 31
Anne Dieu, segretaria della Commissione giudiziaria, tel. 058 322 94 26

Un giudice ordinario di lingua principale francese presso la nuova Corte d’appello del Tribunale penale federale

Il 1° gennaio 2019 sarà istituita una Corte d’appello in seno al Tribunale penale federale. La
nuova istanza sarà incaricata di decidere circa gli appelli e le domande di revisione in
materia penale a livello federale.
La Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale (plenaria) mette a concorso un posto di
giudice ordinario di lingua principale francese.

Requisiti: licenza in diritto, preferibilmente con brevetto di avvocato. Diversi anni di pratica
giuridica, se possibile nel settore della giustizia penale e presso un tribunale. Conoscenze
approfondite in diritto penale, in particolare nei settori di competenza del Tribunale penale
federale. Ottime conoscenze ed esperienza pratica nel diritto processuale penale. Altri
requisiti: doti negoziali, autorevolezza, capacità di gestire una grande mole di lavoro, facilità
nei contatti con le autorità e i partiti, metodo di lavoro efficace, competenze sociali elevate.
Attitudine a trattare procedure complesse in un gruppo di lavoro.
L’esercizio della funzione esige una perfetta padronanza scritta e orale della lingua francese
e buone conoscenze attive di una seconda lingua ufficiale; costituisce titolo preferenziale la
conoscenza passiva di una terza lingua ufficiale.

L’Assemblea federale procederà all’elezione nel corso della sessione invernale 2018.

Tasso di occupazione: 70 %
Luogo di servizio: Bellinzona
Entrata in servizio: il prima possibile dopo l’elezione
Retribuzione: classe di stipendio 33 (in funzione dell’età e dell’esperienza; dettagli su
richiesta)

Ulteriori informazioni sul Tribunale penale federale sono disponibili sul sito: www.bstger.ch.
Vogliate inviare la vostra candidatura corredata di curriculum vitae, copie dei diplomi e degli
attestati di lavoro, indicazione delle referenze (di cui almeno due professionali), elenco delle
pubblicazioni, estratti dell’ufficio esecuzione e del casellario giudiziale, nonché una
fototessera entro l’8 ottobre 2018 all’indirizzo seguente:

Segreteria della Commissione giudiziaria
Palazzo federale
3003 Berna

Per maggiori informazioni:
Jean-Paul Gschwind, consigliere nazionale, presidente della Commissione giudiziaria, tel. 079 667 77 31
Segreteria della Commissione giudiziaria: Anne Dieu, tel. 058 322 94 26