L’Assemblea federale plenaria è competente per l’elezione dei giudici dei tribunali della Confederazione (Tribunale federale, Tribunale penale federale, Tribunale amministrativo federale, Tribunale federale dei brevetti, Tribunale militare di cassazione), del procuratore generale della Confederazione e dei suoi sostituti così come dell’Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione.

La Commissione giudiziaria è stata designata per la preparazione dei tali elezioni.

 

Informazioni importanti per i potenziali candidati

Per l'elezione alla carica di giudice di un tribunale della Confederazione e per l'elezione a procuratore generale della Confederazione o a sostituto procuratore generale della Confederazione è necessaria la cittadinanza svizzera (cfr. art. 143 Cost.; art. 5 cpv. 2 LTF; art. 20 cpv. 1bis e art. 42 cpv. 2 LOAP; art. 5 cpv. 2 LTAF; art. 9 cpv. 2 LTFB).

La Commissione giudiziaria, oltre a valutare l'idoneità professionale e personale dei candidati, bada anche a garantire che le varie forze politiche siano equamente rappresentate in seno ai tribunali della Confederazione (l'appartenenza partitica è nondimeno irrilevante nel caso del Ministero pubblico della Confederazione, dell'Autorità di vigilanza e del Tribunale dei brevetti).

La Commissione giudiziaria mira inoltre ad assicurare un'equa rappresentanza dei sessi nei tribunali della Confederazione.

 

Un giudice non di carriera con formazione giuridica presso il Tribunale federale dei brevetti

Il Tribunale federale dei brevetti è il Tribunale speciale della Confederazione con sede a San Gallo competente per le controversie in materia di brevetti. È composto di giudici con una formazione giuridica e di giudici con una formazione tecnica.

Nell’ambito del rinnovo integrale del Tribunale federale dei brevetti, la Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale plenaria mette a concorso un posto di giudice non di carriera con formazione giuridica.

Requisiti: diploma universitario in diritto, esperienza professionale pluriennale in materia di diritto dei brevetti e buone conoscenze del diritto procedurale, flessibilità indispensabile per far fronte alle sollecitazioni puntuali del Tribunale.

Ottime conoscenze orali e scritte del tedesco, del francese e dell’inglese, necessarie per l’adempimento dei compiti specifici del Tribunale.

Il candidato deve avere la cittadinanza svizzera.

Secondo l’articolo 9 capoverso 4 della legge sul Tribunale federale dei brevetti, nell’ambito della preparazione dell’elezione possono essere consultati l’Istituto federale della proprietà intellettuale, le organizzazioni specializzate operanti nel settore dei brevetti e le cerchie interessate.

L’Assemblea federale plenaria procederà all’elezione durante la sessione autunnale 2017.

Entrata in servizio: 1° gennaio 2018

Ulteriori informazioni sul Tribunale federale dei brevetti sono disponibili sul sito: http://www.patentgericht.ch

La candidatura – corredata di curriculum vitae, copie dei diplomi e degli attestati di lavoro, indicazione delle referenze (di cui almeno due referenze professionali), estratto del registro delle esecuzioni e del casellario giudiziale e una fototessera – deve essere inviata entro il 12 luglio 2017 alla Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale plenaria.

Indirizzo: Segreteria della Commissione giudiziaria, Palazzo del Parlamento, 3003 Berna.

Informazioni:
Roland Eberle, consigliere agli Stati, presidente della Commissione giudiziaria,
tel. 079 352 27 63
Anne Dieu, segretaria della Commissione giudiziaria, tel. 058 322 94 26

 


Quattro giudici non di carriera di formazione tecnica presso il Tribunale federale dei brevetti

Il Tribunale federale dei brevetti è il Tribunale speciale della Confederazione con sede a San Gallo competente per i litigi in materia di brevetti. È composto di giudici con una formazione giuridica e di giudici con una formazione tecnica.

Nell’ambito del rinnovo integrale del Tribunale federale dei brevetti, la Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale plenaria mette a concorso quattro posti di giudice non di carriera con formazione tecnica.

Requisiti: titolo universitario in chimica o in ingegneria meccanica, comprovata esperienza pluriennale in materia di diritto dei brevetti acquisita come consulente in brevetti nel settore della chimica o dell’ingegneria meccanica; flessibilità indispensabile per far fronte alle sollecitazioni puntuali del Tribunale.

Ottime conoscenze orali e scritte del tedesco, del francese e dell’inglese, necessarie per l’adempimento dei compiti specifici del Tribunale.

Il candidato deve avere la cittadinanza svizzera.

Secondo l'articolo 9 capoverso 4 della legge sul Tribunale federale dei brevetti, nell'ambito della preparazione dell'elezione possono essere consultati l'Istituto federale della proprietà intellettuale, le organizzazioni specializzate operanti nel settore dei brevetti e le cerchie interessate.

L’Assemblea federale plenaria procederà all’elezione durante la sessione autunnale 2017.

Entrata in servizio: 1° gennaio 2018

Ulteriori informazioni sul Tribunale federale dei brevetti sono disponibili sul sito: https://www.bundespatentgericht.ch/it/

La candidatura – corredata di curriculum vitae, copia dei diplomi e degli attestati di lavoro, indicazione delle referenze (di cui almeno due professionali), estratto dell’ufficio esecuzioni e del casellario giudiziale e una fototessera – deve essere inviata entro il 12 luglio 2017 alla Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale plenaria.

Indirizzo: Segreteria della Commissione giudiziaria, Palazzo del Parlamento, 3003 Berna.

Informazioni:
Roland Eberle, consigliere agli Stati, presidente della Commissione giudiziaria, tel. 079 352 27 63
Anne Dieu, segretaria della Commissione giudiziaria, tel. 058 322 94 26