L'Assemblea parlamentare della francofonia (APF), che al momento della sua istituzione nel 1967 si chiamava Assemblea internazionale dei parlamentari di lingua francese, vuole essere il riflesso e la testimianza del pluralismo culturale dei popoli della Francofonia.

L'APF è l'organo consultivo della francofonia le cui istanze decisionali sono la Conferenza dei capi di Stato e di governo accomunati dalla lingua francese, la Conferenza ministeriale della francofonia e il Consiglio permanente della francofonia. 

 

Settori d‘attività

L'APF rappresenta il legame democratico tra le istituzioni e i popoli francofoni. È un luogo di dibattito, di proposte e di scambio di informazioni sui temi di interesse comune dei suoi membri, in primo luogo la promozione e la difesa della democrazia, lo Stato di diritto, il rispetto dei diritti umani, l'influenza internazionale della lingua francese e la diversità culturale. 

L'Assemblea conduce in particolare un lavoro di riflessione sulle libertà e i diritti politici, i parlamenti e la comunicazione, lo spazio economico francofono e la cooperazione decentralizzata o ancora l'educazione, gli ostacoli alla diffusione delle conoscenze nei Paesi francofoni o il posto del francese nelle organizzazioni internazionali. 

Infine, l'APF dà il via e realizza azioni nel settore della cooperazione interparlamentare e dello sviluppo della democrazia. 

 

Funzionamento

L'APF opera a livello internazionale e regionale (Europa, America, Africa, Asia). A livello internazionale l'organo principale è l'Assemblea generale, che si riunisce una volta all'anno nel mese di luglio, e si occupa delle questioni precedentemente dibattute dalle sue quattro commissioni, che tengono le loro riunioni in luoghi diversi nel periodo compreso tra le due assemblee generali e su invito dei Paesi membri. Tali commissioni sono la commissione politica, la commissione dell'educazione, della comunicazione e degli affari culturali, la commissione degli affari parlamentari e la commissione della cooperazione e dello sviluppo. 

A livello regionale, l'Assemblea della Regione Europa si tiene alla fine dell'anno.
L'Assemblea parlamentare della francofonia adotta risoluzioni in merito a questioni che interessano la comunità francofona negli ambiti politico, economico, sociale e culturale. Adotta parimenti pareri e raccomandazioni destinati in particolare ai capi di Stato e di governo dei Paesi accomunati dalla lingua francese. 

 

Composizione

L'APF riunisce i delegati di 83 parlamenti o organizazzioni interparlamentari ripartiti sui cinque continenti che rappresentano le sezioni membro (51 Paesi), le sezioni dette associate quali l'Albania, la Romania o il Vallese (15) e i parlamenti, a titolo di osservatori, Bosnia ed Erzegovina, Catalogna, Louisiana o del Parlamento Panafricano (17).

Dall'inizio degli anni Novanta, l'APF si è estesa considerevolmente con l'adesione di parlamenti di Paesi impegnati in un processo di transizione democratica. Una tale vitalità testimonia l'attrattiva, sia politica che culturale, esercitata dall'APF sull'insieme delle comunità francofone.