L’attività del Parlamento durante la crisi del Coronavirus

(Stralcio della storia del Parlamento)

DataDecisioni
28.02.2020 Nessun visitatore alla sessione primaverile; evitare le strette di mano.
Comunicato stampa
02.03.2020All’inizio della sessione i presidenti dei consigli e il consigliere federale Alain Berset si esprimono sullo stato della situazione.
Bolletino ufficiale: CN / CE / CF
02.03.2020La Delegazione amministrativa decide di inasprire ulteriormente le regole di accesso al Palazzo del Parlamento.
Comunicato stampa
Davanti a Palazzo federale un cartellone della campagna Stop Corona esorta la popolazione a rimanere a casa. Il cartellone si intravvede attraverso l’inferriata in ferro battuto dell’ingresso principale di Palazzo federale.
09.03.2020Dopo aver effettuato un’analisi dei rischi, la Delegazione amministrativa ritiene che si possa proseguire la sessione in corso.
09.03.2020Il Consiglio nazionale ha bocciato una mozione d'ordine di Thomas Aeschi, che chiedeva di interrompere i dibattiti del Consiglio nazionale per almeno una settimana.
Bolletino ufficiale
13.03.2020La Delegazione amministrativa dell’Assemblea federale inasprisce le misure.
15.03.2020Gli uffici dei consigli decidono all’unanimità di non continuare la sessione.
Communiqué de presse / Medienmitteilung
18.03.2020Uniti contro il Coronavirus - Isabelle Moret (presidente CN) e Hans Stöckli (presidente CS):
Messaggio video
In un video girato sul tetto di Palazzo federale la presidente del Consiglio nazionale, Isabelle Moret, e il presidente del Consiglio degli Stati, Hans Stöckli, esortano a rispettare le misure volte a contenere il coronavirus.
​19.03.2020​Il Parlamento svizzero si prepara a trattare gli oggetti urgenti relativi alla gestione della crisi.
Communiqué de presse / Medienmitteilung
22./23.03.2020La Delegazione delle finanze approva tutte le proposte del Consiglio federale concernenti crediti urgenti con anticipi.
Comunicato stampa
23.03.2020I presidenti dei consigli informano i parlamentari sulla pianificazione dei lavori dell’Assemblea federale nel quadro della situazione straordinaria decretata dal Consiglio federale.
26.03.2020Gli uffici delle due Camere e la Delegazioni amministrativa hanno decise di tenere una sessione straordinaria a inizio maggio negli spazi di Bernexpo.
La presidente del Consiglio nazionale, Isabelle Moret, e il presidente del Consiglio degli Stati, Hans Stöckli, durante le riprese video nella Sala dei Passi perduti – dalla prospettiva del cameraman.
02.04.2020Lettera dei presidenti dei consigli ai membri delle due Camere.
PDF (in francese)
06.04.2020Le commissioni parlamentari riprendono le loro sedute. Le commissioni possono tenere riunioni in videoconferenza.
Comunicato stampa (in francese)
Veduta d’insieme della sala riunioni 301 a Palazzo federale con i membri degli Uffici del Consiglio Nazionale e del Consiglio degli Stati al lavoro nel rispetto delle regole sulla distanza sociale.
​08.04.2020​La Delegazione delle finanze approva un ulteriore anticipo da 10 miliardi di franchi per crediti transitori COVID-19.
Comunicato stampa
​15.04.2020​La Delegazione delle finanze sblocca 775 milioni di franchi per acquisti urgenti di materiale sanitario e medicamenti nonché per la partecipazione allo sviluppo di vaccini contro il COVID-19.
Comunicato stampa
​23.04.2020​Gli uffici di entrambe le Camere propongono una revisione temporanea dei relativi regolamenti

CS: 20.408 Iv.pa. Modifiche del regolamento del Consiglio degli Stati concernenti le deliberazioni in una sede diversa dal Palazzo del Parlamento

CN: 20.409 Iv.pa. Modifiche del regolamento del Consiglio nazionale concernenti le deliberazioni in una sede diversa dal Palazzo del Parlamento
​01.05.2020​L’ufficio del Consiglio nazionale prende posizione in merito a un’interpellanza:
20.3098 Ip. Il parlamento elettronico quale possibile risposta a emergenze come il coronavirus
​04.–06.05.2020Sessione Coronavirus
In una sessione straordinaria, il Consiglio nazionale e il Consiglio degli Stati discutono gli oggetti legati alla crisi del coronavirus.
Bolletino ufficiale: CN / CS

​07.05.2020​Tre tigli come simbolo del superamento della crisi del coronavirus
swissinfo.ch
Video
​02.06.2020​Come la sessione straordinaria, la sessione estiva si tiene nel centro espositivo BernExpo.
Foto
Stimmabgabe in der BernExpo.
​22.06.2020​COVID-19: scambio di vedute tra i presidenti delle Camere federali e 21 parlamenti cantonali
Comunicato stampa
​Estate 2020​La presidente del Consiglio nazionale e il presidente del Consiglio degli Stati visitano diversi Cantoni per farsi un’idea della crisi sanitaria ed economica sul posto.
Comunicato stampa
​07.09.2020​La sessione autunnale si tiene nuovamente a Palazzo federale. Per rispettare le misure di protezione, sono installati divisori in plexiglas nelle sale dei Consigli e nelle sale riunioni.
Comunicato stampa della Delegazione amministrativa
Misure di protezione:
Foto

​09.12.2020Minuto di silenzio per le vittime del Covid
L’assemblea federale commemora le oltre 5000 persone decedute a causa della pandemia di Covid-19 in Svizzera.
Bolletino ufficiale
​14.12.2020Votare a distanza
Per la prima volta un membro del Consiglio nazionale ha votato al di fuori della sala del consiglio. Alcuni giorni prima era stata infatti introdotta un’eccezione per il voto dei membri del Consiglio nazionale in isolamento o quarantena su ordine delle autorità. Il Consiglio degli stati non ha introdotto alcuna eccezione.
Blog / ats / 20.483 iv. pa. Voto a distanza per i membri del Consiglio nazionale impossibilitati a presenziare a causa della crisi di Covid-19
​01.03.2021Test Covid-19
A Palazzo federale sono stati introdotti test Covid-19 capillari a partire dalla sessione primaverile 2021. La partecipazione ai test è volontaria, ma caldamente raccomandata.
Comunicato stampa / ats
​21.06.2021Il Palazzo del Parlamento è di nuovo accessibile
Dal 21 giugno 2021 la Delegazione amministrativa toglierà tutte le restrizioni di accesso al Palazzo del Parlamento. Saranno di nuovo possibili anche gli eventi pubblici, come la festa del 1° agosto o le giornate delle porte aperte.
Comunicato stampa
​02.10.2021Tutte le persone che desiderano accedere al Palazzo del Parlamento devono esibire un certificato COVID-19 valido e un documento d’identità. Come previsto dalla base legale, i parlamentari che non presentano un certificato COVID-19 possono accedere all’edificio se indossano una mascherina. In seguito possono farsi testare all’interno del Palazzo del Parlamento. Le pareti divisorie in plexiglas sono smontate.
Comunicato stampa / 21.482 Iv.pa. Obbligo di presentare il certificato COVID nel Palazzo del Parlamento
​26.11.2021​Considerato il forte aumento delle infezioni, si inaspriscono le misure di protezione COVID per l’imminente sessione invernale delle Camere federali. La Delegazione amministrativa dell’Assemblea federale ha deciso oggi che, in aggiunta all'obbligo del certificato COVID, nel Palazzo del Parlamento si dovrà indossare ovunque la mascherina. Inoltre, raccomanda ai partecipanti alla sessione di farsi testare a intervalli regolari.
Comunicato stampa
30.11.2021​​La Delegazione amministrativa delle due Camere ha deciso nella sua seduta odierna di rafforzare ulteriormente le misure di protezione già in vigore per la sessione invernale 2021. In vista della seconda settimana della sessione saranno nuovamente posate nelle sale delle Camere le pareti divisorie in plexiglas.
Comunicato stampa
​16.02.2022​La Delegazione amministrativa delle Camere federali ha deciso di revocare dal 17 febbraio 2022 tutte le rimanenti misure di protezione COVID-19 per le attività del Parlamento. Non è più obbligatorio indossare la mascherina e presentare un certificato, inoltre sono aboliti i test COVID-19 e rimosse le pareti divisorie in plexiglas.
Comunicato stampa
​14.03.2022Ancora test ripetitivi per il coronavirus in parlamento
Vista la recrudescenza dei casi di Covid 19, i parlamentari federali possono di nuovo essere testati nell'edificio del parlamento. Lo hanno annunciato lunedì in Consiglio la presidente del Consiglio nazionale Irène Kälin e il presidente del Consiglio degli Stati Thomas Hefti.
Nel Consiglio Nazionale, diversi consiglieri hanno già fatto uso della possibilità di votare da casa durante la sessione di primavera a causa dell'isolamento legato a Covid. Più recentemente, lunedì, c'erano nove persone.
Bolletino ufficiale